La Legge di Bilancio 2018 (Legge 205 del 27 dicembre 2017) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2017. Il “collegato” alla Legge di bilancio è stato a sua volta convertito in legge (n. 172/2017). La presente informativa riguarda i seguenti contenuti dei citati provvedimenti:

 

 

 AUMENTI ALIQUOTE IVA – l’aliquota 10% passerà all’11,50% dal 2019 e al 13% dal 2020. L’aliquota 22% passerà al 24,2% dal 2019, al 24,9% dal 2020 e al 25% dal 2021.

 

 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA proroga della detrazione per la “generalità” degli interventi di riqualificazione energetica nella misura del 65% per le spese sostenute fino al 31.12.2018 (anziché fino al 31.12.2017). Il differimento del termine riguarda anche la detrazione del 50% per spese per acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili e schermature solari. La proroga non riguarda gli interventi di riqualificazione energetica su parti comuni degli edifici condominiali per i quali la detrazione è già riconosciuta per le spese sostenute fino al 2021 e, al ricorrere di determinate condizioni / risultati, nella maggior misura del 70% – 75%. E’ prevista l’emanazione di nuovi Decreti con i quali (ri)definire i requisiti tecnici / massimali di spesa per singola tipologia di intervento, nonché i controlli effettuabili da parte dell’ENEA.

 

 

 

 INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E SISMA BONUS – prorogata la detrazione IRPEF per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, prevista nella misura del 50% (anziché del 36%) su un importo massimo di € 96.000 (anziché € 48.000); per le spese sostenute fino al 31.12.2018.

 

 

 BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI proroga fino al 31.12.2018 della detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili / grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio per il quale si fruisce della relativa detrazione. Per poter fruire della detrazione relativamente alle spese sostenute nel 2018 è necessario che i lavori di recupero edilizio siano iniziati a decorrere  dall’1.1.2017.
 

La detrazione è fruibile in 10 quote annali e l’ammontare della spesa detraibile (massimo € 10.000) è computata indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio. Le informazioni relative agli interventi effettuati dovranno essere trasmesse all’ENEA.

 

 

NUOVO DETRAZIONE IRPEF “BONUS VERDE” – introdotta per il 2018 nella misura del 36%, su una spesa massima di € 5.000 per unità immobiliare ad uso abitativo, fruibile dal proprietario / detentore dell’immobile sul quale sono effettuati interventi di:

  • “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Il beneficio spetta anche per interventi effettuati su parti comuni esterne di edifici condominiali e per le spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi agevolati.

La nuova detrazione è fruibile a condizione che i pagamenti siano effettuati tramite strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni e va ripartita in 10 rate annuali di pari importo, a decorrere dall’anno di sostenimento.

 

ABBONAMENTI TRASPORTO PUBBLICO – introdotta una detrazione IRPEF pari al 19% delle spese sostenute, anche nell’interesse dei soggetti a carico, per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale / regionale e interregionale per un importo non superiore a € 250. E’ previsto che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente “le somme erogate o rimborsate alla generalità o a categorie di dipendenti dal datore di lavoro o le spese da quest’ultimo direttamente sostenute, volontariamente o in conformità a disposizioni di contratto, di accordo o di regolamento aziendale, per l’acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale del dipendente e dei familiari [a carico]”.

 

 

BONUS BEBÈ di € 960 per ogni figlio nato / adottato dall’1.1 al 31.12.2018, fino al compimento del primo anno d’età / primo anno d’ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione. Il bonus spetta a condizione che il nucleo familiare di appartenenza del genitore richiedente sia in condizione economica corrispondente a un valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a € 25.000 annui.

 

 

POLIZZE ASSICURATIVE CALAMITÀ NATURALI introdotta una detrazione IRPEF del 19%, dei premi per le assicurazioni aventi ad oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente alle unità immobiliari ad uso abitativo .La disposizione è applicabile alle polizze stipulate a partire dall’1.1.2018.

 

 

RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI – riproposta la possibilità per persone fisiche, società semplici, associazioni professionali nonché di enti non commerciali, di rideterminare il costo d’acquisto di terreni edificabili e agricoli e partecipazioni non quotate in mercati regolamentati, possedute alla data dell’1.1.2018 non in regime d’impresa. Entro il 30.6.2018 si dovrà provvedere alla redazione ed all’asseverazione della perizia di stima ed al versamento dell’imposta sostitutiva 8% (invariata).

 

TASSAZIONE CAPITAL GAINS le plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate e non qualificate (in precedenza solo non qualificate) sono soggette ad imposta sostitutiva del 26%. Le plusvalenze di un periodo di imposta sono “sommate” alle eventuali minusvalenze.

 

TASSAZIONE DIVIDENDI ai dividendi collegati a partecipazioni qualificate (oltre che non qualificate) è applicabile la ritenuta del 26% da parte del soggetto IRES erogatore.
 

 

DECORRENZA – le disposizioni esaminate sono applicabili ai redditi di capitale percepiti a partire dall’1.1.2018 e ai redditi diversi realizzati a decorrere dall’1.1.2019. Alle distribuzioni di utili derivanti da partecipazioni qualificate in società / enti soggetti IRES formatesi con utili prodotti fino all’esercizio in corso al 31.12.2017, deliberate dal 2018 al 2022, sono applicabili le regole della parziale tassazione in base alle percentuali fissate dal relativo Decreto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi