Recentemente è stato pubblicato sulla G.U. il Decreto Legge c.d. “Collegato alla Finanziaria 2018”, contenente una serie di “disposizioni urgenti in materia finanziaria”.

 

In particolare il Decreto prevede:

− l’estensione della definizione agevolata ai ruoli affidati all’Agente della riscossione dall’1.1 al 30.9.2017;

− la possibilità di accedere alla definizione agevolata dei ruoli affidati all’Agente della riscossione dal 2000 al 2016 per i soggetti esclusi a causa del mancato versamento delle rate in scadenza nel periodo 1.10 – 31.12.2016;

− la sospensione dei versamenti / adempimenti tributari, in scadenza dal 9.9.2017 al 30.9.2018, a favore dei soggetti residenti nel territorio dei Comuni alluvionati della Regione

Toscana;

− l’estensione dello split payment, dall’1.1.2018, ad altre categorie di soggetti.

Va sottolineato che a breve sarà disponibile il disegno di legge della Finanziaria 2018.

 

BONUS PUBBLICITÀ – Art. 4

Con l’aggiunta del nuovo comma 3-bis all’art. 57-bis, DL n. 50/2017 il credito d’imposta (c.d.

“bonus pubblicità”) a favore delle imprese / lavoratori autonomi, spettante dal 2018, è riconosciuto anche per gli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, effettuati nel periodo 24.6 – 31.12.2017.

Per beneficiare del credito d’imposta in esame è necessario che l’investimento effettuato sia superiore almeno dell’1% di quello effettuato sui medesimi mezzi di informazione nel periodo 24.6 – 31.12.2016.

 

STERILIZZAZIONE AUMENTI ALIQUOTE IVA – Art. 5

A seguito della modifica della lett. a) dell’art. 1, comma 718, Finanziaria 2015, l’aumento

dell’aliquota IVA ridotta del 10% è “rivisto” prevedendo che la stessa passerà all’11,14% dal 2018 e al 12% dal 2019.

Resta confermato l’aumento dell’aliquota del 22% nelle misure stabilite dal DL n. 50/2017 e pertanto la stessa passerà al 25% dal 2018, al 25,4% nel 2019, al 24,9% nel 2020 e al 25% dal 2021.

Merita evidenziare che, come desumibile dal Comunicato stampa 16.10.2017, n. 51 del CdM, nell’ambito della Finanziaria 2018 è prevista la completa neutralizzazione della clausola di salvaguardia e pertanto nel 2018 “non ci saranno aumenti delle aliquote dell’IVA”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi