OGGETTO: NUOVE DICHIARAZIONI D’INTENTO DALL’1/3/2017

 

Dal 1.03.2017 entreranno in vigore le nuove regole sulle dichiarazione d’intento degli esportatori abituali, con l’abolizione della possibilità di riferire tali dichiarazioni ad acquisti da eseguire entro un determinato periodo di tempo.

 

La principale conseguenza per i fornitori sarà il monitoraggio costante dell’ammontare entro cui possono emettere fattura senza Iva, al fine di evitare sanzioni dal 100% al 200% dell’imposta.

 

Se, prima del 28.02.2017 è stata utilizzata la precedente versione del modello con indicazione di un periodo che va oltre detto termine, compilando i campi 3 e 4 (non più presenti nel nuovo modello), la dichiarazione cesserà di avere effetto e se l’esportatore intenderà ancora acquistare in sospensione d’imposta dal 1.03.2017 dovrà presentare il nuovo modello, munito di ricevuta. Restano, invece, valide le vecchie lettere d’intento emesse per singola operazione o a importo fisso che non siano state esaurite alla suddetta data.

Ovviamente, sarà necessaria una nuova lettera d’intento e una nuova ricevuta, se si intendesse incrementare l’importo degli acquisti senza Iva, mentre per ridurre l’importo del plafond è sufficiente una comunicazione scritta al fornitore. .

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi