Nel collegato alla finanziaria 2017 sono contenute norme di carattere fiscale dirette ai privati, alle famiglie ed agli interventi sugli immobili.

 

DETRAZIONI PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU PARTI COMUNI CONDOMINIALI BONUS MOBILI
Proroga fino al 31.12.2017 della detrazione nella misura del 50% e a 96.000 euro l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio Proroga fino al 31 dicembre 2017 del bonus risparmio energetico nella misura del 65%. Detrazione estesa alle spese dall’1.1.2017 al 31.12.2021 per interventi di riqualificazione su parti comuni condominiali, riconosciuta nella maggior misura del 70% e 75% per talune fattispecie di interventi. Proroga al 31.12.2017 della detrazione del 50%.

 

 

BONUS CULTURA 18ENNI NO TAX AREA REDDITI DA PENSIONE CANONE RAI PREMIO NASCITE
Vale anche  per il 2017 il Bonus usufruibile per fini culturali. Aumentate le detrazioni IRPEF del reddito da pensione che concorre alla formazione del reddito complessivo. Il canone  per il 2017 è ridotto a € 90 (in precedenza € 100). Dal 2017 premio alla nascita / adozione di un minore di € 800.

 

 

 

DETRAZIONE SPESE  FREQUENZA SCOLASTICA BUONO NIDO VERSAMENTI MOD. F24 SOGGETTI PRIVATI
Innalzato il limite massimo per la detrazione del 19% delle spese per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione: 640 euro per il 2016, 750 per il 2017 e 800 per il 2018. Con la finalità di ausilio al pagamento delle rette del  nido pubblico / privato, è concesso  un bonus di € 1.000 per i nati dal 01.01.2016. Il buono è corrisposto dall’INPS (dal 2017) al genitore richiedente, previa presentazione di documentazione che dimostri l’iscrizione a strutture pubbliche o private. Soppresso l’obbligo di effettuare i versamenti di importo superiore a € 1.000 mediante i servizi telematici.  Di conseguenza, in assenza di compensazione, i privati possono effettuare il versamento anche con il mod. F24 cartaceo, a prescindere dal saldo finale . La novità può essere applicata già col versamento del saldo IMU / TASI 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi