Oggetto: GUIDA SULL RISPARMIO ENERGETICO

 

Risparmio energetico, l’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

Riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento

L’intervento è definito in funzione del risultato che lo stesso deve conseguire in termini di riduzione del fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale dell’intero fabbricato. Pertanto, la categoria degli “interventi di riqualificazione energetica” include qualsiasi intervento, o insieme sistematico di interventi, che incida sulla prestazione energetica dell’edificio, realizzando la maggior efficienza energetica richiesta dalla norma.

Miglioramento termico dell’edificio

Rientrano in questo ambito gli interventi su edifici esistenti riguardanti strutture opache verticali (pareti generalmente esterne), strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno e verso vani non riscaldati. Gli infissi sono comprensivi anche delle strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore (ad.es. scuri o persiane) o che risultino strutturalmente accorpate al manufatto. In questo gruppo rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso.

La detrazione è riconosciuta anche per lespese sostenute dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2016 per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari.

Installazione di pannelli solari

L’installazione di pannelli solari deve essere finalizzata alla produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e alla copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, scuole e università.

Sono assimilabili ai pannelli solari i sistemi termodinamici a concentrazione solare utilizzati per la sola produzione di acqua calda. Se si installa un sistema termodinamico finalizzato alla produzione combinata di energia elettrica e di energia termica possono essere oggetto di detrazione solo le spese sostenute per la parte riferibile alla produzione di energia termica.

Sostituzione impianti di climatizzazione invernale per risparmio energetico

Per fruire dell’agevolazione è necessario sostituire l’impianto di climatizzazione invernale preesistente e installare quello nuovo. Gli impianti nuovi ammessi sono:

  • impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione;
  • pompe di calore ad alta efficienza;
  • impianti geotermici a bassa entalpia;
  • scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria;
  • impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

E’ compresa nell’agevolazione anche la trasformazione:

  • Degli impianti individuali autonomi in impianti di climatizzazione invernale centralizzati, con contabilizzazione del calore;
  • Dell’impianto centralizzato, per rendere applicabile la contabilizzazione del calore.

Sistemi di domotica

Dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti. Tali dispositivi devono:

  • Mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati;
  • Mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
  • Consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

Beneficiari

Sono ammessi a fruire della detrazione per il risparmio energetico tutti i contribuenti residenti e non, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

Tipo di sovvenzione

L’agevolazione fiscale per il risparmio energetico consiste in una detrazione dall’imposta lorda, che può essere fatta valere sia sull’Irpef che sull’Ires, nelle seguenti misure:

  • 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013;
  • 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 sia per interventi sulle singole unità immobiliari sia quando l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

Tempistica

Le richieste di detrazione fiscale per interventi di risparmio energetico possono essere presentate fino al 31 Dicembre 2016.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi