OGGETTO:  ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI REGIO EMILIA PER IL 2016.

 

Soggetti beneficiari

PMI che fanno operazioni di finanziamento con garanzia Unifidi.

Le PMI con sede legale e/o unità operativa  in provincia di Reggio Emilia e con i seguenti requisiti:

-essere iscritte ed attive al R.I. della CCIAA di R.E. (sede e/o unità operativa):

– essere in regola con il pagamento del diritto annuale;

– non essere sottoposte a procedure concorsuali o a liquidazione volontaria e non trovarsi in stato di difficoltà;
– non essere imprese affidatarie di un servizio a favore della CCIAA come previsto dall’art.4, comma 6 del D.L.95/2012 convertito dalla L. 135/2012.

 

Risorse e spese ammissibili

500.000,00 euro di cui 100.000,00 destinati alle imprese agricole.

.L’importo stanziato è destinato all’abbattimento del costo degli interessi sui finanziamenti contratti dalle imprese tramite i Confidi.
Contributo in abbattimento dei tassi di interesse.

L’agevolazione è erogata nell’ambito del regime comunitario “de minimis” .

Gli investimenti oggetto del finanziamento devono riguardare la sede o l’unità locale ubicata nella provincia di Reggio Emilia.

Il periodo di utilizzo dello stanziamento è dal 01/01/2016 al 31/12/2016.

 

Modalità di svolgimento

  1. I) Area di intervento per imprese appartenenti a tutti i settori economici ad esclusione di quello agricolo
    Il contributo in abbattimento tassi verrà erogato in un’unica soluzione in forma attualizzata, calcolato su una base teorica massima di 5 anni ed un importo massimo di finanziamento di € 500.000,00 per finanziamenti finalizzati alle tipologie di intervento di seguito elencate e per l’entità di abbattimento a fianco di ciascuna indicata:

-esigenze di liquidità per operazioni di durata di 12 mesi o più (1%);

-imprenditoria femminile (0,50% aggiuntivo purché l’abbattimento non sia già del 2,50%);

-innovazione tecnologica ed investimenti immateriali (1%);

-ammodernamento, ristrutturazione e recupero con rinnovo locali (1%);

-ricerca aziendale su prodotti o cicli di lavoro innovativi (1%);

-tutela ambientale e riduzione dell’inquinamento (1%);

-internazionalizzazione (1%);

-acquisto di beni strumentali, di programmi informatici, di sistemi di pagamento con moneta elettronica e di  beni per la prevenzione di illeciti  (1%);

-investimenti per la sicurezza allarmi, sorveglianza, assicurazioni (1%);

-per i pubblici esercizi: per la predisposizione di locali antifumo (1%);

-per operazioni di capitalizzazione (1%);

-per le nuove imprese (costituite da non più di 12 mesi): per finanziamenti di importo non superiore a € 25.000 utilizzabili anche per spese di avviamento e funzionamento (abbattimento dell’1,50% nella norma e del 2,50% per le nuove imprese giovanili, le nuove imprese femminili e le nuove imprese dell’economia sociale;
-per il sostegno alle imprese critiche situate nel territorio della Comunità Montana (2,50%).

 

  1. II) Area di intervento per imprese del settore agricolo

Il contributo in abbattimento tassi, nella misura massima del 2%, verrà erogato in un’unica soluzione in forma attualizzata calcolato su  una base teorica massima di 5 anni ed un importo massimo di finanziamento di € 200.000,00 per esigenze di liquidità/investimenti.

 

Modalità di presentazione

Le imprese interessate devono presentare le domande di contributo direttamente all’Agenzia Secofin per poter mandare avanti la richiesta di finanziamento con Unifidi .
L’elenco dei Confidi assegnatari delle risorse camerali per l’anno 2016 sarà pubblicato appena terminata la procedura di assegnazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi